UN’ALIMENTAZIONE COMPLETA

Alimentarsi in modo completo e sano è alla base di una buona dieta, quindi inizieremo dall’analisi degli alimenti e dei loro componenti. Cercheremo di capire insieme che cosa è realmente indispensabile assumere

dagli alimenti e, quando l’apporto non è sufficiente, quali integratori utilizzare.

Ogni cibo è composto da quantità differenti di: acqua, proteine, grassi, zuccheri, vitamine, minerali e da altre sostanze organiche non assimilabili (fibre). Vediamoli in dettaglio le proteine:

 

Le Proteine

Le proteine o protidi sono composti quaternari, formati cioè dalla ripetizione di almeno 4 elementi, carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto che rappresentano circa il 18% del peso corporeo umano. Sono composte da aminoacidi, molecole che contengono almeno un gruppo aminico ed uno acido, legati ad una catena variabile che li differenzia uno dall’altro. Provate ad immaginare una collana di perle colorate: la collana rappresenta la proteina e le perle, tutte sferiche, quindi simili ma di colore diverso, rappresentano gli aminoacidi. 23 sono quelli che si riscontrano più frequentemente nelle strutture e nelle proteine alimentari. Il nostro organismo è in grado di sintetizzarli quasi completamente, ma 10 (arginina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano, valina) devono essere assunti dagli alimenti e per questo vengono definiti “essenziali”. Le proteine che li contengono tutti vengono dette “nobili”.

Ma che fine fanno le proteine che ingeriamo? A cosa servono e perché sono così importanti?

Una volta arrivate allo stomaco, le proteine subiscono una prima digestione ad opera di un enzima, la pepsina. Successivamente vengono

demolite in frammenti più piccoli, detti Peptoni, che a loro volta vengono frazionati in polipeptidi, ancora più piccoli. Questi ultimi possono essere assorbiti a livello intestinale e attraverso il fegato, tramite la vena porta, vengono immessi nella circolazione generale. A questo punto potranno prendere strade diverse:

 

  1. saranno utilizzate per la sintesi di nuove proteine dei tessuti o del plasma
  2. saranno utilizzate per produrre enzimi che promuoveranno molte funzioni metaboliche ed ormonali
  3. perderanno il gruppo aminico e con lo scheletro carbonioso restante si potrà formare un nuovo aminoacido, produrre glucosio o produrre grasso.

Lo schema che segue vi renderà più semplice ricordare questo percorso.

 

STOMACO(PEPSINA)

PEPTONI

INTESTINO 

POLIPEPTIDI

FEGATO(VENA PORTA)

CIRCOLAZIONE

Articoli correlati (da tag)